L’anta Alubox: un’opera d’arte made in Italy

L’insostenibile leggerezza dell’alluminio incontra l’intramontabile eleganza di vetro e ceramica.

Un prodotto e le sue funzionalità sono in grado di valorizzare l’esistenza delle persone.
In che modo? Influenzando profondamente le possibilità di interazione con l’ambiente in cui sono inserite e la socialità con gli altri individui.
Questa osservazione ha trasformato il modo di fare impresa e la visione strategica di Alta.
Come conseguenza di tale cambiamento, infatti, abbiamo deciso di combinare l’elemento tecnico dell’eccellenza di prodotto con altre componenti, intangibili ma di estremo valore, in grado di dare forza alla centralità dell’uomo: Responsabilità Sociale e Sostenibilità, Rispetto per le persone ed Essenzialità delle forme e del design.

 

 

Nel segno dell’essenziale: l’anta Alubox
È in questo nuovo scenario di valori che vede la luce l’idea e la realizzazione del Progetto Alubox, ulteriore conferma del principio ‘less is more’. Un design che, a dispetto della definizione di “minimale”, diventa puro arricchimento, per un concept di arredo di alta gamma.

I maestri che hanno ispirato la nostra invenzione? Le Corbusier, Mies Van der Rohe, Mondrian, Arne Jacobsen, Carlo e Tobia Scarpa, Antonio Citterio, Gabriele Centazzo e Giò Ponti. Tutti questi architetti ci hanno insegnato e ci insegnano che l’obiettivo segreto è raggiunto pienamente quando c’è fusione tra il vero design moderno, concepito senza tempo, e l’ergonomia.

Per rispondere alle esigenze di massima funzionalità e finezza delle linee, abbiamo lavorato sulla dematerializzazione dell’elemento fisico, garantendo, al tempo stesso, tutte le compatibilità e assicurando al designer piena libertà creativa e totale flessibilità nel panel di alternative tecniche.

Con questo prodotto innovativo, pensato e costruito secondo i principi dell’eco-compatibilità, Alta integra la gamma di soluzioni per la cucina con un duplice obiettivo: permettere una progettualità più estesa, che attinga a nuovi elementi materici, e proporre soluzioni cromatiche moderne che, grazie alla loro composizione interamente riciclabile, rispettano l’ambiente.

 

 

Alluminio, vetro e ceramica
Un telaio in alluminio, con un pannello tecnico come anima, una struttura unica, facile da pulire, leggera e resistente, accoppiata ad un cristallo temperato o, in alternativa, a un elemento ceramico con uno spessore complessivo di 4 mm.

L’eleganza stilistica e le trasparenze del vetro, la matericità e le caratteristiche tecniche specifiche del gres idrorepellente offrono piena libertà nella configurazione e possono essere facilmente abbinati ad altri materiali di pregio quali i legni impiallacciati in olmo, rovere o noce oppure a laccati metallescenti, la cui finitura moderna si sposa alla perfezione con le diverse tonalità dei supporti Alubox.

L’adozione di materiali puri sulla struttura in alluminio delle ante estende di fatto l’applicabilità degli stessi principi progettuali anche alle altre superfici della cucina.
Per esempio, la scelta di un Gres Laminam può essere fatta in abbinamento con i piani di lavoro, per arrivare ad includere anche le isole. Questa unione di superfici conferisce un senso di armonia monolitica della materia utilizzata, esaltando l’impatto visivo monocolore, elemento prioritario per gli interlocutori più attenti al minimalismo nel design.

Un metallo nobile come l’alluminio, inoltre, rappresenta anche una soluzione decisamente eco-compatibile, apprezzata da chi pone massima attenzione al proprio benessere, nel pieno rispetto dell’armonia con l’ambiente naturale. Alubox è “leggerezza resistente”, che non teme acqua, vapore né calore.

 

 

Infinite varianti e modularità
Sono quattro le diverse nuance di colori che Alta propone per il supporto di Alubox: alluminio bianco, bianco puro, grigio carbone e nero intenso, tonalità ideali per integrarsi perfettamente con la struttura complessiva della cucina.

L’ampia modularità, declinata in sei larghezze, in diciassette altezze e disponibile anche nell’altezza customized da 229 a 260 cm, rappresenta pura libertà espressiva per un architetto o un interior deisgner e gli garantisce la possibilità di pianificare senza vincoli.
Con queste determinate specifiche, la progettazione modulare può includere anche elementi sospesi e offrire massima libertà compositiva e di movimento, sia nelle direttrici verticali che in quelle orizzontali. Tutti gli optional di finitura metallo brunito (come mensole sottili, box a giorno o vani porta oggetti da posizionare tra basi e pensili) si inseriscono in maniera armoniosa con l’ambiente circostante.

Alubox unisce la tecnologia e la tecnicità di materiali industriali come l’alluminio a componenti artigianali come il vetro laccato e la ceramica.
Il risultato finale è un prodotto dall’unicità tutta made in Italy, un’opera d’arte ricca di dettagli che fanno la differenza, un nuovo protagonista nel mercato di alto design.